C’è la crisi, licenziate solo le donne. “Così stanno a casa a curare i figli”

Decisione shock alla MaVib di Inzago: “Tanto in famiglia il loro è sempre il secondo stipendio”. I lavoratori annunciano sciopero e presidio, ma poi gli uomini vanno regolarmente al lavoro

di Gabriele Cereda 

L’azienda licenzia, ma solo donne. “Così possono stare a casa a curare i bambini”, dicono i dirigenti della MaVib di Inzago, produttrice di motori elettrici per impianti di condizionamento. All’indignazione dei sindacati (“sembra di essere tornati nel Medioevo”), si aggiunge la rabbia dei lavoratori – uomini e donne uniti – pronti a salire sulle barricate. Salvo spaccarsi al momento decisivo con gli uomini che rompono il patto di solidarietà ed entrano in azienda a lavorare Continua a leggere

Annunci

Rubygate: “Bacio saffico tra Karima e Minetti”. Per i pm la marocchina è “fragilissima”

Dalle trascrizioni dell’udienza preliminare la conferma che il procuratore aggiunto Pietro Forno ha usato la parola “bordello” per definire il traffico di ragazze verso Arcore. “La minorenne fragile e in difficoltà”. “Gli imputati sapevano che era minorenne”

MILANO – Una ragazza fragilissima. Così è stata definita Ruby dal pm Forno nell’udienza preliminare di lunedì scorso a Milano. E’ il processo a Mora, Fede e Minetti, la consigliera regionale Pdl sul cui ruolo emergono altri dettagli. Continua a leggere

Napoli: e se dalle donne partisse un appello alle associazioni ambientaliste?

Abbiamo tutti sotto agli occhi la situazione di Napoli. Perfetta sintesi del ricatto del malaffare che non intende lasciare il passo a una politica etica e trasparente.

Perché solo una vera democrazia partecipata può smantellare il sistema di connivenze che tiene in piedi tutto questo, creando l’impenetrabile melma che rende impotenti le istituzioni.

Infatti… avete presente la storiella del pistolero che, nel deserto, si sentiva al sicuro dagli animali grazie alla sua arma? Aveva ragione, se pensava ai leoni. Ma quando fu aggredito dalle formiche la sua pistola non servì proprio a nienteContinua a leggere

Stampa. Attaca. Propaga

da TOTEM GIRL

Diventa guerrila artist per un giorno: attacca questi adesivi sui cartelloni per rendere visibile a tutti quali sono le conseguenze derivanti dalla continua esposizione a corpi femminili stereotipati e sessualizzati. Varie ricerche confermano che guardare questo tipo di pubblicità a lungo termine (e noi ne siamo sovraesposti da anni!), può causare disturbi psicologici, anche gravi. (v.link)
Lotta anche tu contro la diffusione di modelli negativi Continua a leggere

Ico Gasparri: «Rosy Bindi o il responsabile di questa campagna deve dimettersi»

Come al tempo della pubblicità del nuovo giornale l’Unità chiesi le dimissioni di Concita Di Gregorio (!!!) ora chiedo le dimissioni di Rosy Bindi. Non mi interessa se siano donne o uomini, ma quelli che approvano queste campagne devono lasciare subito gli incarichi che hanno accettato. Se non era responsabilità di Rosy Bindi approvare il manifesto, allora chiedo le dimissioni di chi ha approvato questo manifesto.

Ico Gasparrri Continua a leggere

Cagliari: Zedda vara una giunta in rosa

Nel governo cittadino saranno sei gli assessori donne contro quattro uomini. Il vicesindaco sarà Paola Piras del Pd.

MILANO – Una giunta con prevalenza femminile. Addirittura superiore a quella varata a Milano dal neosindaco Giuliano Pisapia Continua a leggere

“La RAI ha la missione di rappresentare tutte le realtà. Come vogliono essere rappresentate le Donne?”

WORKSHOP sulla rappresentazione delle donne nel servizio pubblico – Primo meeting

 27 giugno 2011 –  RAI, c.so Sempione 27 Milano – Sala Alta Definizione -ore 9.00

La referente del C.P.O. della Rai di Milano e l’associazione DonneInQuota indicono il primo meeting sulla rappresentazione delle donne nel servizio pubblico. Continua a leggere