Berlusconi: «Non ho mai, mai, licenziato». Un falso troppo facile da smascherare

di Paola Ciccioli

Paola Ciccioli all'Asinara, estate 2012 (foto di Maria Elena Sini)

Paola Ciccioli all’Asinara, estate 2012 (foto di Maria Elena Sini)

Irritante? Infastidente? Sgradevole? Non trovo l’aggettivo e allora scrivo semplicemente che è falso.

È falso quanto dichiarato dall’ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi nel videomessaggio diffuso la sera del 30 luglio, dopo la condanna in Cassazione a 4 anni di reclusione per frode fiscale. Silvio Berlusconi afferma inequivocabilmente il falso quando dichiara «di non avere mai, mai, in decenni di attività, licenziato uno solo dei collaboratori delle mie aziende».

Io, Paola Ciccioli, sono stata licenziata dalla Arnoldo Mondadori Editore il 23 marzo del 2012 e sono stata reintegrata l’8 gennaio del 2013, avendo ritenuto il giudice del lavoro di Milano illegittimo il provvedimento Continua a leggere

Perché l’Italia ha mancato l’appuntamento con la propria coscienza critica

di Chiara Volpato*

Chiara Volpato

La ragione forse più profonda per cui l’Italia ha mancato e continua a mancare l’appuntamento con la propria storia e con la propria coscienza critica è il ritardo culturale che la contraddistingue. L’arretratezza sulla questione di genere è parte di una arretratezza più ampia Continua a leggere

Caso Ruby, i giudici: tutte le ragazze di Arcore sono da considerarsi parti offese

Non solo Ambra, Chiara e Imane. Anche le altre 29 giovani che hanno partecipato ai bunga bunga di Berlusconi sono da considerarsi “vittime” dello sfruttamento della prostituzione. Lo hanno deciso i giudici nell’ambito del processo contro Fede, Mora e Minetti. I legali delle protagoniste: “Non per soldi ma per onorabilità” Continua a leggere

“Devi andartene”, la nuova canzone di Paola Turci dedicata a Berlusconi

“Ora basta, devi andartene/ più lontano che puoi”. Ecco la nuova canzone di Paola Turci con le parole di Marcello Murru. Si intitola Devi andartene. L’album (Le storie degli altri) uscirà a fine gennaio, ma il brano è presentato oggi in anteprima sul sito del Fatto Quotidiano

Cala il sipario sul Truman Show

di Barbara Spinelli

Ci sono due scene, nel fine regno di Berlusconi, che dicono la sua caduta con crudezza inaudita: più ancora del voto del rendiconto dello Stato che ha attestato, ieri, lo svanire della maggioranza. Ambedue le scene avvengono fuori Italia, trasmesse dal mezzo che Berlusconi per decenni ha brandito come scettro: la tv Continua a leggere