«Che voglia di aprire anch’io gli scatoloni dei ricordi»

di Donatella Cividini*

Donatella

Donatella Cividini nell’immagine che ha scelto per il profilo Facebook

Ciao Mariagrazia! Non ho resistito: appena ho ricevuto il tuo libro ho iniziato subito a leggerlo. È stato un bellissimo regalo. Ho approfittato di ogni momento libero nella mia incasinata quotidianità, scordandomi pure di scendere alla fermata giusta del bus che avevo preso per recarmi al lavoro (stavo leggendo il racconto della mortadella coi pistacchi). È un libro frizzante, spiritoso ed a tratti molto emozionante ma soprattutto è un libro VERO: la generosità con la quale ci regali i tuoi ricordi mi ha davvero emozionata e mi ha fatto venire una voglia matta di aprire le mie scatole (in realtà sono “scatoloni”) dei ricordi.

Sono grata a Paola Ciccioli per avermi fatto conoscere questo mondo (pensa Mariagrazia che io Paola non l’ho mai incontrata) e in questo caso devo dire viva Facebook che mi ha allargato gli orizzonti permettendomi di conoscervi.

Donatella Cividini

Mi avete arricchito. Tanto.

Io non so scrivere bene ma spero lo stesso di riuscire a comunicarti il piacere che ho provato “leggendoti” e spero tu abbia ancora tanti racconti da pubblicare!

Grazie di vero cuore.

Donatella

*Quanti spunti in poche righe! Meglio centellinarli, dicendo per il momento che, dopo uno scambio di messaggi privati, ora so, sappiamo, che Donatella Cividini vive a Bergamo e lavora in due studi, seguendo tre medici di base. Poi, il sabato e la domenica, notte inclusa, segue una signora di 93 anni. Queste righe di commento al libro di Mariagrazia Sinibaldi “È come vivere ancora”, pubblicato dall’Associazione Donne della realtà, tradiscono amore per la lettura sì, ma anche per la scrittura. Tanto che, a precisa domanda, Donatella risponde: «il corso di scrittura è un mio sogno». Date uno sguardo all’annuncio nella nostra Agenda “Oggi e dintorni”… (p.c.)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

#SFF2016

4/5/6 novembre 2016 - Chiostro "Nina Vinchi" - Piccolo Teatro Grassi - Milano

Donne della realta's Blog

Dove sono finite le donne che lavorano, che studiano, che coltivano i sogni con la fatica, che cercano di non piegarsi alla precarietà?

unaeccezione

... avessi più tempo sbaglierei con più calma.

agoradellavoro

Per incontrarsi, ribellarsi, progettare. Accade a Milano

blogcartebollate

il blog di CarteBollate

il ricciocorno schiattoso

ci sono creature fantastiche, ma è difficile trovarle

Impariamo la Costituzione

un articolo a settimana

Rage against the world

Noi vogliamo uguaglianza con ogni mezzo necessario

dubbi(e)verità

Dubbi e verità o Dubbie verità?

slanthings

we live in an age when unnecessary things are our only necessities

the POP CORNERS

Pop corn d'angolo

Se Non Ora Quando Milano

Se non le donne chi?

RIHLA SAIDA

photoblog of a restless wanderer

Libreria delle Donne Bologna

"C'è tutto ciò che c'è quando ha tutto ciò che ha dove c'è quello che c'è" (G. Stein)

Aspettare stanca

per una presenza qualificata delle donne in politica e nei luoghi decisionali

giustizia mediazione civile

giustizia e mediazione civile

cronichlesofmari

the open diary of mari key

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: