L’Unione Femminile chiede le dimissioni di Calderoli

Roberto Calderoli si dimetta dalla vice-presidenza del Senato

L’Unione Femminile Nazionale, che da 113 anni si batte per il riconoscimento dei diritti della donna al di là di ogni confine e di ogni distinzione etnica, si unisce a tutti coloro che chiedono le dimissioni del vice-presidente del Senato Roberto Calderoli che ha così gravemente e ripetutamente colpito con inqualificabili espressioni la ministra Cécile Kyenge.

Per adesioni: segreteria@unionefemminile.it

L’Unione femminile mostra il suo storico cammino

Foto di Gianni Berengo Gardin

Foto di Gianni Berengo Gardin

di Angela Maria Stevani Colantoni*

L’Unione Femminile – che diventerà Nazionale nel 1905 quando altre sedi sorgeranno in varie città italiane, da Udine a Catania – nasceva a Milano nel dicembre 1899 da un gruppo composto da undici donne, appartenenti a quella borghesia colta milanese, che potrebbe definirsi laica, illuminata e progressista; tra esse spiccavano Ersilia Bronzini Majno, Nina Rignano Sullam, Yole Baragiola Bersellini, Ada Negri. Nel Comitato promotore c’erano anche tre uomini, il pittore Giuseppe Mentessi, il culture di diritto internazionale Gaetano Meale e il banchiere Alberto Vonwiller, in memoria della moglie Edvige Gessner da poco scomparsa, forse la primissima ideatrice del progetto dell’U.F. Continua a leggere

Bianca Ceva maestra di civiltà

SPAZIO UNIONE FEMMINILE/Corso di Porta Nuova 32 Milano

Mercoledì 30 gennaio 2013, alle ore 17.30

BIANCA CEVA MAESTRA DI CIVILTA’
Ricordo a più voci nel trentennale della scomparsa
 
Saluto di Angela Maria Stevani, presidente dell’Uni one Femminile Nazionale
Intervengono:
Lucio Ceva Valla
Jacopo Gardella
Pablo Rossi Doria
Roberto Tissoni
 Coordina: Arturo Colombo
 
Bianca Ceva, insegnante e partigiana. Nata a Pavia nel 1897 in una famiglia di profonda fede democratica e repubblicana, nel 1931 fu allontanata dall’insegnamento per le sue idee antifasciste e in seguito ai fatti che spinsero alla morte volontaria in carcere il fratello Umberto, dirigente di Giustizia e Libertà, arrestato a Milano nel 1930 Continua a leggere

“Le donne reggono il mondo”: presentazione del libro all’Unione Femminile di Milano il 23 febbraio 2011

Mercoledì 23 febbraio 2011, ore 18.30 presso l’Unione Femminile – Corso di Porta Nuova, 32 – 20121 Milano, parliamo di donne ed economia a partire dal libro “Le donne reggono il mondo. Intuizioni femminili per cambiare l’economia” (Altreconomia Edizioni), con le curatrici, Elena Sisti e Beatrice Costa, e con Andrea Di Turi, giornalista economico e blogger. Coordina Pietro Raitano, direttore del mensile Altreconomia. (www.altreconomia.it)
Le donne reggono il mondo. Lavorano più degli uomini, si fanno carico del “welfare domestico” quotidiano, gestiscono l’economia e il denaro con più lungimiranza, in situazioni di crisi, in casa o nella propria azienda Continua a leggere