“La signora Vecchiottina”, un alter ego che viene da lontano

Mariagrazia con la nipote Sara

Mariagrazia con la nipote Sara

Mariagrazia ci ha raccontato con ironia la lotta interiore per uscire integra dalla degenza in un centro di riabilitazione geriatrico. Lo ha fatto distanziando la propria sofferenza da sé e usando quella stessa fantasia dei bambini quando si inventano un amico immaginario. Lei, in quei giorni nei quali sarebbe bastato un niente per farsi agguantare dallo stereotipo dell’anziano non autosufficiente, ha rispolverato la “signora Vecchiottina” un alter ego che viene da lontano. Ecco da dove. (p.c) Continua a leggere