La PM: Donne imbrogliate e tradite

di Anna Maria Fiorillo
Vorrei approfittare di questo scorcio di visibilità, del tutto involontario e transitorio, che mi deriva dal coinvolgimento nella vicenda “Ruby”, per esprimere adesione alla lettera pubblicata da Giulia Bongiorno su Repubblica del 21 gennaio, a pag. 37. Lo faccio in quanto donna che accoglie l’appello conclusivo dell’autrice contro il maschilismo che permea molteplici aspetti della vicenda stessa: “Sono le donne che per prime devono farsi forti della loro dignità e della consapevolezza del loro valore, senza distinzione di età, credo politico, provenienza geografica, per esprimere a voce alta lo sdegno che questa mentalità suscita, ne sono sicura nella maggioranza di noi”. Continua a leggere