We want sex, un film che fa al caso nostro

Forse è un po’ troppo ottimista ma davvero carino. Ecco la recensione del film di Nigel Cole, apparsa sul Fatto del 2 dicembre (siglata AM Pasetti).
«Lungi dall’eros che il “sex” indurrebbe a evocare, la vibrante commedia sociale di Cole (Calendar Girls, L’erba di Grace) è uno dei migliori cine-esempi di conciliazione tra impegno e divertimento. Perché, tra risate e acconciature da Swingin’ London, racconta e incide il senso del fondamentale sciopero delle 187 operaie della Ford di Dagenham che portò all’equiparazione salariale tra donne e uomini. I ritmi sono perfetti, come la ricostruzione di quella porzione di mondo dei Sixties che cambiò la storia. Dimostrando che dall’arguzia delle magnifiche signore della working class che fu c’è ancora tanto da imparare. Altro che escort e veline.