In Cineteca con Sylvia e le altre “poetesse”

by Elizabeth Winder*

Sylvia 2

“Sylvia”, della regista neozelandese Christine Jeffs, apre la rassegna “Poetesse” in programma dal 3 al 19 maggio al Museo Interattivo del Cinema di Milano. Un grazie per le immagini a Margherita Giusti Hazon dell’ufficio stampa (www.cinetecamilano.it)

Sylvia Plath committed suicide with cooking gas. She was thirty, and she will always be thirty, wearing her long hair braided in a brown crown round her head. Her skin had gone pale from insomnia and English weather – it was the nuclear winter of 1963 – London’s coldest since the days of King James when the Thames froze over.

Continua a leggere

Alessandro Quasimodo racconta e legge Marina Cvetaeva

Marina Cvetaeva

Inizia domani 10 aprile a Monza, al Liceo Zucchi (piazza Trento, ore 15,30), un ciclo di lezioni dedicate da Alessandro Quasimodo alla poesia russa del Novecento. I primi due appuntamenti vedono co-protagoniste due grandi della poesia universale: Marina Cvetaeva e, mercoledì prossimo, Anna Achmàtova.

Di seguito il programma completo:

10 aprile:  Come è penoso andare tra la gente…   Aleksandr Blok (1880-1921)

Il tuo nome è una rondine nella mano… Marina Cvetaeva (1892-1941)

17 aprile:  “Ma lì, dove s’inventano i sogni…              Anna Achmàtova (1889-1966)

Boris Pasternak  (1890-1960)

24 aprile:    A Cesare quel che è di Cesare, a Dio quel che è di Dio… Vladimir Majakovskij (1893-1930)

Osip  Mandel’stam (1891-1938)

15 maggioNon ho rimpianti, né parole, né lacrime…  Sergej Esenin (1895-1025) Continua a leggere