Care ministre, avete ben poco di cui andare orgogliose

Lettera aperta di Letizia Del Bubba (da Livorno)

Care ministre, vi siete sentite in dovere di accusare le migliaia di donne scese in piazza il 13 febbraio di essere strumentalizzate dalla sinistra? Beh, forse voi, come molti mass-media, semplificate troppo. In piazza, io, insieme a migliaia di altre donne Continua a leggere

La politica e il silenzio delle donne

La crisi economica e quella istituzionale: le onorevoli spariscono. Altro che quote rosa

di Marina Terragni

Può essere che neanche ci fai caso. Hai tanto da fare e disfare, sei talmente presa dalla vita, che la cosa può anche lasciarti indifferente. Nel mondo-duplex della rappresentazione pubblica tu proprio non esisti. Ci sono le Gheddafi girls: 80 euro e ti sventolo il libretto verde, qualcosina in più e mi islamizzo del tutto. C’è il “vespaio” sul décolleté delle scrittrici e la corona turrita di Miss Italia. Ma di te, la metà abbondante del Paese reale, dal biberon alla womenomics, ben poche tracce. Continua a leggere