Berlusconi chiamò la polizia e la minorenne fu lasciata libera

I funzionari della Questura saranno interrogati. I riscontri sulle feste ad Arcore. Il ruolo della ex igienista dentale Minetti. E spunta un nuovo «reclutatore»
ROMA – La nota della Questura di Milano diramata ieri sera per assicurare di non aver concesso a Ruby «alcun privilegio o trattamento di favore dopo la telefonata della presidenza del Consiglio», evidenzia in maniera chiara la fibrillazione di queste ore. Continua a leggere