Partito rosa no, ma primo ministro sì

In occasione dell’incontro di Siena, promosso da “Se non ora quando”, la rivista Reset ha pubblicato, nel numero di luglio/agosto (in edicola), un forum al quale hanno partecipato Cristina Comencini, Cecilia D’Elia, Valeria Fedeli, Fabrizia Giuliani, Donatina Persichetti e Viviana Simonelli, e interventi di Linda Laura Sabbadini (maternità e lavoro, la catastrofe italiana), Emma Fattorini (Che brave, basta dividersi tra cattoliche e non), Marina Calloni (Perché non siamo libere), Alberto Ferrigolo (Donne e cattolici, spostamenti decisivi). Vi proponiamo l’articolo di Chiara Volpato Continua a leggere

Girls Girls Girls

Progetto girls girls girls
– Venerdì 27 maggio, ore 21.00
Proiezione “Il corpo delle donne” e incontro con  L. Zanardo (l’incontro è stato spostato a sabato 28 maggio ore 22.30)

– Sabato 28 e 29 maggio, ore 21.00
Spettacolo GIRLS GIRLS GIRLS
Il 60% del pubblico televisivo è composto da donne. L’immagine del corpo della donna in televisione è offerto come bene di consumo. Un bene di consumo desideri possederlo; vuoi sentirti libero di buttarlo; è facile ricomprarlo.  E quando un bene di consumo è un essere vivente? Se fosse consumato, offerto, scontato, messo in saldo, riciclato, messo fuori catalogo, reso? Ci sarebbe allora un consumatore e un consumato. E se per un giorno consumassimo chi consuma? (Giulia Abbate e Valeria Talenti)

per prenotazioni: +39 02 54102612 – info@pimoff.it

Striscia l’aggressione

dal Blog di Alessandra Faiella

L’ennesimo atto di stalking nei confronti di Lorella Zanardo, autrice del documentario e del libro Il corpo delle donne, è culminato con un atto che non esito a definire di stampo fascista. Lorella, che è persona politicamente corretta e squisitamente gentile, non avrebbe mai usato questo termine: fascista”, ma dato che, come molti di voi avranno capito, io non sono così corretta (con chi non si merita rispetto), non posso fare a meno di definire in questo modo un agguato vergognoso e volgarmente aggressivo Continua a leggere

Da Sodoma a Hollywood: “Diversamente etero”, alla ricerca delle lesbiche in tv

Se fossimo nel campo dei telefilm, si potrebbe dire che “Diversamente Etero” è uno “spin off” del documentario di Lorella Zanardo “Il corpo delle donne” (anche citato in un estratto): il documentario racconta la rappresentazione del mondo lesbico sulla tv mainstream italiana.

O meglio si concentra quasi interamente sull’unico esempio che si conosca: la relazione omosessuale nata nel 2010 all’interno della casa del “Grande Fratello” tra Sarah Nile e Veronica Ciardi Continua a leggere

Newsweek sulle donne italiane: ‘We Are Treated Like Prosciutto’”

Berlusconi’s piggish behavior is the last straw for Italian women, who vow to end a culture of moldy machismo.

by Barbie Nadeau

“Did you hear the one about an Italian trying to teach a German how to seduce a beautiful woman?” Silvio Berlusconi asks the university students at their formal graduation ceremony. He pauses, lifts an eyebrow, cocks his head, winks at the male emcee, and then reveals a punch line involving oral sex and champagne flutes. The joke bombs; the room is silent. “That was the watered-down version Continua a leggere

Ci scrivono da Montecarlo…

Care “donne della realtà”,
Siamo una classe dell’ultimo anno di un liceo del Principato di Monaco.
Abbiamo guardato con la nostra insegnante di italiano-lingua straniera il documentario di Lorella Zanardo “Il corpo delle donne” che ci ha interessato molto tanto più che siamo rimasti scioccati dall’immagine della donna presentata dalla televisione italiana. Continua a leggere

Donne in pezzi – mercoledì 23 febbraio a Milano