Il tempo si è fermato per la libreria che ha fatto la storia

di Cinzia Sasso

Già da fuori, c’ è profumo di brasato. Puré, torta salata, a scelta anche una pasta con il sugo di verdure. Lì dietro, in cucina, sempre e solo il giovedì, Annamaria sta sui fornelli. Davanti il gruppo del web discute con calore, il sito (libreriadelledonne. it) è diventato lo strumento più importante. Accanto al divanetto, appoggiate sul tavolino tondo, altre lavorano alla rivista di carta, un titolo diverso per ogni numero, un numero ogni tre mesi. Poi c’ è la vetrina e i clienti che discutono delle nuove uscite, dei titoli appena sistemati, di quelli vecchi e introvabili che qui sono inzeppati sopra gli scaffali. Continua a leggere