Giustizia e vita per Sakineh. Fermate un crimine che uccide l’Iran

Accusata di adulterio, rischia la lapidazione

di Bernard Henri Levy

Questo è un nuovo appello per Sakineh Mohammadi Ashtiani, la giovane donna iraniana che rischia la condanna alla lapidazione con la presunta accusa di adulterio e di complicità in omicidio. Il Brasile le ha promesso asilo, ma l’Iran ha respinto l’offerta. Questo è un appello in extremis. È stato firmato, oltre che dall’autore di queste righe, da altre diciassette personalità, scrittori, attivisti dei diritti umani e politici, sia uomini che donne, indignati, tutti, dal persistere di questo abominio nel ventunesimo secolo Continua a leggere

Attrice famosa e donna della realtà: Juliette Binoche commossa per Panahi

“Si può essere un’attrice famosa e, nello stesso tempo, una “donna della realtà”. Juliette Binoche, “lavoratrice del cinema”, come lei stessa si definisce, si è commossa alla notizia che il regista iraniano Jafar Panahi, incarcerato dal regime, ha iniziato lo sciopero della fame e della sete. La semplicità ed autenticità di questa emozione, la sua capacità di mostrare empatia e di mostrare le proprie lacrime, hanno suscitato profonda commozione. Juliette Binoche, che si ispira nei suoi film ad Anna Magnani, rappresenta un modello di armoniosa fusione tra l’immagine pubblica e quella privata, rimanendo sè stessa, con intelligenza ed umiltà”. Sandra Covre