Appello Donne e Media alla Vigilanza: Rai ignora impegni su immagine donne assunti con il nuovo contratto di servizio pubblico

Gabriella Cims

“Rai ignora gli impegni assunti. Dal 27 giugno 2011, data della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del nuovo contratto di servizio pubblico audiovisivo, sono infatti in vigore ben tredici impegni che abbiamo proposto e che Rai si è assunta per una rinnovata rappresentazione delle donne nei programmi trasmessi dalla tivù pubblica. Cosa ne è della loro applicazione? Come intende Rai darne attuazione, visto che –ad oggi- non pare si possa registrare quell’auspicato cambio di passo nell’uso dell’immagine femminile?”. È quanto domandano i sottoscrittori dell’Appello Donne e Media, chiedendo audizione al presidente della commissione parlamentare di vigilanza, On. Sergio Zavoli. Di seguito la loro lettera Continua a leggere

Annunci

Rai: contratto di servizio e impegni su immagine donne. Seminario a Roma appello donne e media il 24 novembre

Dalla Rai un nuovo corso per la rappresentazione delle donne

Come dar seguito ai nuovi impegni proposti dall’Appello Donne e Media, sigillati nel nuovo contratto di servizio pubblico, ora in vigore?

SEMINARIO – Roma, 24 novembre 2011 ore 9.30

Parlamentino Ministero Sviluppo Economico

L’Appello Donne e Media, lanciato attraverso la Rete a novembre 2009 Continua a leggere

Roma, 12 luglio 2011 – ore 14.30 Tavolo di confronto “Donne e media – Nuovi obiettivi”

Parlamento Europeo – Ufficio in Italia – Sala delle Bandiere – via IV novembre 149

Martedì 12 luglio, presso la Sala delle Bandiere, si terrà il tavolo di confronto “Donne Media – Nuovi obiettivi”. Sono stati invitati a partecipare i rappresentanti del mondo della comunicazione pubblicitaria e non, e dell’associazionismo femminile al fine di coinvolgere maggiormente ed ascoltare tutte le forze impegnate su questa battaglia per un’immagine socialmente responsabile della donna.  Continua a leggere

Donne e Media: il Comitato chiede la convocazione di un tavolo di confronto per l’adozione del Codice deontologico

In una lettera invita alle più alte cariche dello Stato, il Comitato ricorda gli impegni presi e chiede un incontro tra istituzioni e aziende.

Il Comitato “Appello Donne e Media” ha inviato una lettera all’attenzione del Presidente della Repubblica, del Presidente Commissione Parlamentare di Vigilanza, dei Presidenti di Camera e Senato, del Ministro dello Sviluppo Economico e del Ministro delle Pari Opportunità, per chiedere la convocazione di un tavolo di confronto Istituzioni/Aziende necessario per l’adozione del Codice deontologico “Donne e Media”. Continua a leggere

Gabriella Cims: «Ma il nostro impegno non è finito»

L’azione del Comitato Donne e Media riconosciuta dal parlamento e dal governo: firmato il Contratto di Servizio Rai con l’istituzione della Commissione per la tutela delle donne in Tv’‏. Cima: “Un rinnovato sforzo creativo per superare l’Audience perseguito svilendo la dignità delle donne” Continua a leggere

Rai: firmato il nuovo Contratto di servizio. Grande vittoria per la campagna Donne e Media

Soddisfazione per la promotrice dell’Appello Donne e Media, Gabriella Cims, e per Key4biz che ha sostenuto via web tutta la campagna.

E’ stato sottoscritto ieri, presso il Ministero dello Sviluppo Economico, il nuovo Contratto di Servizio con la Rai che scadrà alla fine del 2012. Il tema della qualità Continua a leggere

Appello “Donne e Media”, un aggiornamento da Gabriella Cims

Care firmatarie, cari firmatari
la perdurante inadeguata rappresentazione del mondo femminile nei media, con stereotipi riduttivi rispetto alla pluralità espressa dalle donne nella realtà, rende sempre più urgente dare risposte adeguate al piano di riforme sostenuto attraverso l’“Appello Donne e Media”, che abbiamo condiviso in Rete e in numerosi dibattiti pubblici. Continua a leggere