La corsa rosa degli USA

di Federico Rampini
L’occhio elettronico che ci spia dal cielo è guidato per la prima volta da una donna. Da ieri Letitia Long ha preso i comandi della National Geospatial-Intelligence Agency (Nga), la più tecnologica tra le agenzie dei servizi segreti americani. Con la nomina della 51enne Long, la prima donna a scalare i vertici dell’ intelligence Usa, il potere rosa fa un altro balzo in avanti. Con Obama l’avanzata delle donne è implacabile. Si è appena conclusa la cerimonia d’insediamento di Elena Kagan alla Corte suprema, che ha portato a tre le donnegiudice nel più alto organo della magistratura. A Wall Street Obama ha voluto tre donne nel ruolo di “sceriffe della finanza”. Poi ci sono le donne ai comandi dei due ministeri più importanti: Continua a leggere

Un nuovo modello femminile: la giudice Kagan, icona delle donne che vogliono rispetto

di Maria Laura Rodotà

Quasi nessuno, in Italia, sa chi sia Elena Kagan, giudice della Corte Suprema nominato da Barack Obama. Molti e molte, in Italia e altrove, sarebbero contenti di ascoltare la sua storia recente. Specie se sono avviliti da scelte e/o trattamento delle donne pubbliche (in quanto hanno un ruolo pubblico, non nell’ altro senso, popolarissimo da noi). Perché Kagan è un nuovo modello femminile, e sa farsi valere Continua a leggere