Le donne ucraine e la Resistenza della quotidianità

Domenica 24 aprile 2022 per gli ortodossi è Pasqua.

Domani è Pasqua in Ucraina.

La foto inviata dall’Ucraina dei dolci della Pasqua di guerra 2022 (da Giulia Berti via WhatsApp).

«Domani è la Pasqua in Ucraina e anche in Russia.

Lo “zar” ha proibito qualsiasi festeggiamento.

Le figlie di Natalia hanno dipinto delle uova e hanno fatto dei dolci simili alle nostre colombe, colorate con il giallo e l’azzurro della loro bandiera».

Continua a leggere

“Vedo”

di Fabio Tracogna

Vedo.

Vedo le immagini di quelle Donne. 

Donne che ho conosciuto, che hanno lasciato il loro paese, i loro affetti per cercare un futuro per i loro figli.

Donne che si sono prese cura della mia povera mamma Rosanna, con amore, con affetto, con tenerezza, come se fosse stata la loro mamma.

Continua a leggere

In treno con l’angelo protettore venuto dall’Ucraina

di Paola Ciccioli

Nella foto di Paola Ciccioli, una mano di bimba sfiora l’icona dell’ un angelo protettore, di fianco l’immagine di Santa Natalia.

Elisa il 7 marzo compirà 5 anni, è dolce, biondissima e parla in perfetto italiano con la mamma, che italiana invece non è. Riconosco da quale parte dell’Europa proviene dalla tensione del suo viso, in parte protetto dalla mascherina ma con i segni della sofferenza sulla pelle e negli occhi.
La mamma di Elisa si chiama Natalia, ha quarant’anni e da 10 vive in Italia, dov”è arrivata dall’Ucraina. La sua città è Kiev, là vivono i suoi genitori e suo fratello, che hanno abbandonato il loro condominio per un rifugio che si spera sia più sicuro. «Avevano un carro armato russo davanti alla porta», mi dice Natalia, alla quale chiedo di raccontarmi la sua storia dopo averla sentita sussurrare alla figlioletta che colora un album: «Meno male che noi siamo qua».

Continua a leggere

Donne ucraine

 

Una poesia particolare come epigrafe alla propria tesi, intitolata “Donne ucraine in Italia: una migrazione per lavoro. Un’indagine qualitativa“. Questa la scelta fatta da Stefania Fiocco che si è laureata in Psicologia, con il massimo dei voti e la lode, all’università Bicocca di Milano.

Continua a leggere