Nadia Urbinati: “Disobbedire, per la democrazia”

“Riportiamo l’intervento di Nadia Urbinati sulla legge-bavaglio, che consideriamo la vera emergenza democratica in questo momento, un tema cruciale su cui serrare le fila. Sentiamo il dovere di condividere questa battaglia per il diritto-dovere di essere informati, strumento essenziale per esercitare il controllo di trasparenza cui la classe dirigente politica è chiamata a sottostare”.

Questa legge va fermata «nell’interesse della democrazia, che deve garantire il controllo di legalità, e che deve assicurare trasparenza di informazione. Non c’è compromesso possibile su questioni di principio, che riguardano i diritti dei cittadini, i doveri dello Stato». Le parole di Ezio Mauro su Repubblica ripropongono il tema della disobbedienza civile, ovvero il limite oltre il quale obbedire può contribuire a riconoscere una legge ingiusta. E lo ripropongono in un momento nel quale la democrazia costituzionale è a rischio poiché chi ha ottenuto la maggioranza per governare sta accampando pretesti per cambiare le regole: per governare secondo le proprie regole, per i propri desideri e interessi. Continua a leggere