Che Dio Santo ti benedica

“Il crocifisso di B. sui seni della Minetti”

Parla un’altra testimone delle notti di Arcore: “Lei era vestita da suora, poi il premier ha preso la croce di legno e lo ha usato per benedirla. Perché a Silvio piaceva una volta al mese organizzare delle feste dedicate ai film, come Sister Act”.

A fine spettacolo si è avvicinato a Nicole e con il crocifisso in mano le ha detto: ‘Dio santo ti benedica Continua a leggere

Papi girl, che ingrate: «È un pezzente»

Iris Berardi alla De Vivo: «Credi che ad Arcore mi fermavo per la gloria?»

Continuano a parlare anche dopo aver saputo dell’inchiesta, le ragazze del bunga-bunga. Al telefono, ingrate, si lamentano di Silvio Berlusconi, il loro bancomat Continua a leggere

I pm sentono la Tommasi. Lista delle invitate al castello

Delusione in un’intercettazione: non si è visto e ha spento il telefono

ROMA – Cene, feste, intere notti trascorse nel Castello di Tor Crescenza. Le verifiche effettuate sulla presenza delle ragazze nella dimora che Silvio Berlusconi aveva affittato la scorsa estate, consegnano l’elenco delle giovani invitate. E mostrano come alcune di loro venissero chiamate da alcuni intermediari Continua a leggere

Raffa, Aris e le altre “romane”: Palazzo Grazioli come Arcore

La Minetti: “Lì fanno feste anche tre volte la settimana”. Decine di donne coinvolte. Molte fanno le pendolari tra le residenze del Cavaliere  di Paolo Berizzi

ROMA – Chi sono le “romane”? Perché le ragazze “milanesi” del bunga bunga, lagnandosi al telefono per i mancati pagamenti di Berlusconi, sono invidiose delle invitate ai “giri di Roma”? Continua a leggere

Accettare l’inaccettabile

Uno degli aspetti peggiori del berlusconismo è di aver abbassato la soglia morale per la vita pubblica al punto che azioni che avrebbero distrutto la carriera di qualsiasi politico in un altro contesto passano come se nulla fosse nell’Italia di oggi Continua a leggere

Così non va, partiamo cattive non può trattarci come gli operai

MILANO – Soldi, case, gioielli. E tutte, quando il bunga bunga si dirada, vogliono presentare il conto, come se potessero ricattare il Presidente. Perché «cioè scusami, se volevo fare il muratore andavo a farlo, oppure a fare l’ operaio, scusami», confessa Aris, una delle più presenti frequentatrici della villa di Arcore a Nicole Minetti, addetta ai bugdet per i diversivi del premier. La stizza nasce da un colloquio con «l’ amministratore», il cassiere delle serate (probabilmente il ragionier Giuseppe Spinelli) nonché gestore delle case dell’ Olgettina, che si era permesso di ricordarle che quelle cifre che lui paga «un muratore le guadagna in cinque mesi». Ed ecco che i versamenti diventano improvvisamente poco generosi Continua a leggere

Gioielli, orologi, contanti: tutti i regali del premier alle ragazze dell’harem

Iris la più omaggiata: decine di preziosi. Le soubrette custodivano l’orologio del Milan con la scritta “Silvio campione”. Alla Sorcinelli orologio Cartier, anello Chanel e ricevute di bonifici bancari di Emilio Randacio

MILANO – Nell’harem Silvio Berlusconi ha avuto un occhio di riguardo soprattutto per Iris Berardi Continua a leggere