Ballata delle donne di Edoardo Sanguineti

1 maggio 2010

Come i libri in libreria, perchè sono loro a sceglierti, non tu che scegli loro, ieri sera ho ascoltato in televisione la lettura di questa poesia. Mi ha colpito, commosso, stupito, mi ha riempita di ammirazione e di gratitudine per il poeta che l’ha scritta e ho pensato di volerla subito condividere con voi, perchè ho pensato che, allora, è possibile essere alleati, donne e uomini pensanti, e gioire e soffrire delle stesse emozioni. Un esempio di ottima televisione.
Sandra

Quando ci penso, che il tempo è passato,
le vecchie madri che ci hanno portato,
poi le ragazze, che furono amore,
e poi le mogli e le figlie e le nuore,
femmina penso, se penso una gioia:
pensarci il maschio, ci penso la noia. Continua a leggere