Antimafia, sei donne che “portano addosso la gioventù della libertà”

Valentina Fiore di “Libera Terra Mediterraneo

di Nando dalla Chiesa*

L’antimafia è donna. Davanti a queste sei limpide storie è impossibile non ripetersi con meraviglia quel che si è pensato davanti alle insegnanti che dalla Lombardia alla Sicilia smuovevano i monti negli anni Ottanta, anticipando il paese di un decennio almeno. O quel che si è sussurrato agli amici, sempre in quegli anni, vedendo eserciti di lettrici affollare le biblioteche dove venivano presentati i libri contro la mafia (non erano molti, allora). O quel che è parso verità manifesta, cristallina, nell’epoca dopo le stragi, quando in Sicilia fiorivano i sindaci donne, coraggiose staffette di una storia che sembrava si fosse messa a correre Continua a leggere

Sciolta nell’acido la donna che denunciò la ‘ndrangheta

Sei arresti per la la donna che denunciòla ’ndrangheta uccisa e sciolta nell’acidoL’omicidio è stato organizzato dal suo ex compagno, Carlo Cosco, dopo averla attirata a Milano. Lea Garofalo aveva rinunciato alla protezione, sparita nel novembre 2009

MILANO – Sono sei le ordinanze di custodia cautelare in carcere notificate nella notte nell’ambito dell’inchiesta sulla scomparsa della collaboratrice di giustizia calabrese Lea Garofalo, uccisa e sciolta nell’acido in un terreno a San Fruttuoso, vicino a Monza. Continua a leggere