Femministi d’Italia

di Paola Ciccioli

Roma, 23 ottobre 2022: la prima seduta del primo governo dichiaratamente di destra dell’Italia repubblicana nata dalla Resistenza al nazifascismo. Lo presiede Giorgia Meloni di Fratelli d’Italia, 24 complessivamente i ministri dei quali soltanto 6 sono donne. Foto Lapresse da RaiNews.

Bisogna prendere atto – con soddisfazione? – che l’Italia è un Paese di femministi. Mai visto prima tanto e insospettato entusiasmo maschile per una donna e per l’abbattimento del soffitto di cristallo che le ha fatto conquistare la presidenza del Consiglio dei ministri.

Tralasciando per un momento persistenti differenze di trattamento economico, sessismo, femminicidi, e rinviando a dopo la festa la raccolta dei frantumi del cristallo, questa ola osannante maschile si concentra tutta sulla figura della capa. Che, nonostante sia donna, ha deciso come i più beceri uomini di circondarsi perlopiù di uomini, scegliendo anche tra i disponibili in famiglia e punteggiando la scurissima foto di gruppo con sole sei-sei figure femminili da lei ritenute all’altezza di cotanto incarico.

A parte la neo ministra del lavoro, che non conosco e dunque non giudico, le restanti cinque donne del primo gabinetto donna sono note – tutte – per aver fatto a pezzi soffitti, magari di palta se non proprio di cristallo.

Per esempio: vi risulta, femministi, che vi siano state prima nel tempo e nello spazio due giuriste che hanno dato tutte sé stesse, anche le lacrime e il lutto, per difendere “un orco” miliardario che si ciba “di vergini”(qui)? Mai. E infatti sono nel governo della capa che applaudite.

Anche la ministra che ballava nella sua discoteca mentre negli ospedali la gente era attaccata ai respiratori (nella migliore delle ipotesi), anche lei è da primato (qui). Per non dire di quella che tratta i senza dimora come spazzatura di cui liberarsi con gli idranti (qui) e l’altra che ritiene la maternità indesiderata una condanna divina (qui).

Se volete applaudire, fate pure, femministi (fa pure rima). Ma da un’altra parte.

#abissodemocratico

One thought on “Femministi d’Italia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...