Le Marche e la musica, cantando affacciati al “balcone”

di Luca Bartolommei

Il “Cristo delle Marche”, scultura di Nazzareno Rocchetti alla Domus San Bonfilio di Cingoli, nel Maceratese. Questo è il luogo scelto per il secondo appuntamento di RisorgiMarche, l’iniziativa ideata da Neri Marcorè per tenere viva l’attenzione sui territori colpiti dal sisma       (http://risorgimarche.it/eventi/07-luglio-2017/)

Manca pochissimo: tra poco (ore 16,30) Malika Ayane si esibirà alla Domus San Bonfilio, a Internone di Avenale, frazione del comune di Cingoli, per il secondo concerto di RisorgiMarche (e Cingoli è notoriamente il “balcone” che si affaccia su tutta la regione). Dopo circa quarantacinque minuti di cammino il pubblico arriverà alla Domus dove potrà ascoltare Malika godendo di un panorama straordinario e della vista del Cristo delle Marche, opera in granito nero d’Africa dello scultore Nazzareno Rocchetti.

L’esibizione sul palco di Cingoli sarà l’unica nel periodo estivo dell’artista milanese, che si prenderà per questa occasione una breve pausa dalla registrazione del suo nuovo disco. Questo concerto segue quello di Niccolò Fabi del 25 giugno a Spelonga di Arquata del Tronto, dove il cantautore romano ha suonato davanti a 2500 spettatori accompagnato dallo GNU Quartet.

Un concerto del genere «lo si fa perché lo si è scelto, perché si crede che sia importante essere vicini ad una comunità in difficoltà e che la musica possa essere un incredibile amplificatore di empatia ed umanità. È stato un onore suonare per loro e ricevere il loro abbraccio» ha scritto Fabi sulla sua pagina Facebook. Concordo in pieno con Niccolò. Tra le tante emozioni nell’aria in quel pomeriggio, una ha sfiorato, anzi particolarmente toccato, l’amica marchigiana Elisa Smorlesi nell’ascoltare il brano Costruire.

Il 3 agosto sarà Francesco De Gregori a chiudere RisorgiMarche suonando a Macereto di Visso.

Nelle date intermedie il pubblico potrà godersi le performance di artisti come Ron, Fiorella Mannoia e Luca Barbarossa, Enrico Ruggeri, Daniele Silvestri, Samuele Bersani, Paola Turci, Max Gazzè. Tante proposte di musica italiana di qualità per spettatori in cammino che vogliono emozionarsi continuando a dimostrare il proprio amore per una terra colpita. Penso, da musicista, ai riverberi naturali di voci e suoni ascoltati in località uniche per bellezza e atmosfera, con il territorio e la gente delle Marche nel cuore.

AGGIORNATO IL 7 LUGLIO 2017

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...