Buon cammino, Violeta

di Nadia Fink e Pitu Saá*

“Violeta Parra nacque il 4 ottobre 1917 a San Fabián de Alico, un Paese del Cile, ma ben presto si trasferì con la sua famiglia a Chillán». Nel libro di Nadia Fink, illustrato da Pitu Saá, il suicidio dell’artista cilena non viene nominato, si preferisce rimandare le bambine e i bambini ai quali questa “favola vera” è dedicata a un altro tempo e ad altri libri. Con la traduzione di Maria Elena Vaiasuso, il libro è pubblicato in Italia da Rapsodia edizioni nella collana Antiprincipesse #2 (http://www.rapsodiaedizioni.com/portfolio-item/antiprincipesse-2-violeta-parra/)

Un giorno Violeta scoprì un segreto: la chiave dell’armadio in cui suo padre nascondeva una chitarra. Lui, infatti, era un folklorista e si esibiva durante le feste di paese, accompagnato dalla voce di sua moglie. Ma diceva: “con la musica non si guadagna un bel niente!”.

Da quel giorno, quando nessuno la vedeva, Violeta andava in punta di piedi ad aprire l’armadio, prendeva la chitarra (che era enorme) e iniziava a imitare il modo di suonare di suo padre e quello di cantare di sua madre.

*Ed è così che Violeta Parra, nel racconto della giornalista e scrittrice argentina Nadia Fink, scopre la propria vocazione di musicista e di viaggiatrice attraverso il Cile, bussando «di casa in casa per i paesini e le campagne, parlando con gli anziani, ascoltando le loro storie e le loro canzoni». Eh, la sentiamo molto vicina, Violeta, e ci piacerebbe tanto che tutte le bambine e tutti i bambini imparassero a cantare a squarciagola la sua “Gracias a la vida”. Chissà che non succeda davvero, l’Associazione Donne della realtà è nata pensando in primo luogo proprio a loro (e dietro le quinte c’è un gran lavorìo in questo senso, chissà se si avverte…).

(Paola Ciccioli)

Annunci

3 Risposte

  1. Adoro Violeta Parra conosciuta grazie agli Inti – Illimani che hanno preso sue opere per farne testi di canzoni. Una donna che ha fatto la storia del suo Paese.

    Liked by 1 persona

  2. Della fantasia e del lavoro che circola dentro alla nuvola bionda fino a spargersi intorno mi sono accorta subito. Spero che diventi epidemia e ti renda la soddisfazione che meriti.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: