«… la nuca sul cuscino, la mano nella mano»

di Adolfo Omodeo Salè

Nel giorno del suo compleanno, l’opera di un grande artista per la scultrice Vera Omodeo Salè: “Deux têtes, une main” (1954) di Marc Chagall, esposta al Musée national Marc Chagall di Nizza fino al 28 agosto nell’ambito della mostra “Chagall Sculptures”                    © Benoît Coignard © ADAGP, Paris, 2017 http://it.musees-nationaux-alpesmaritimes.fr/chagall/event/c-marc-chagall-sculture

A VOSTRA MADRE VERA

Tu sei colei,

come cantò il poeta,

che sola

– da che più lieti

fiorirono gli anni miei –

m’arse divina

di mortale amore.

 

Ormai cessati

i giovanili ardori,

serbiamo in cuore

del felice passato

anche le pene

che sopportar ci fanno

del vivere i dolori.

 

Morte non ci separi

ma amica ci colga,

la nuca sul cuscino

la mano nella mano.

*L’industriale milanese Adolfo Omodeo Salè, uomo che chiude le proprie giornate leggendo Sant’Agostino, ha dedicato questa bellissima poesia alla moglie Vera. È contenuta in un “libro privato” in cui è ricostruita la storia familiare nelle sue varie diramazioni, al quale ho avuto accesso per amichevole intercessione di una delle sue figlie, Serena. E questo è il terzo capitolo che dedico a una dinastia riservata nella quale continuano a intrecciarsi passione per il lavoro e amore per l’arte.

AGGIORNATO L’8 LUGLIO 2017

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...