La dolcezza di Eliana, una eccezione in questi tempi tormentati

di Mariagrazia Sinibaldi

cologno

Sabato 3 dicembre 2016, presentazione di “È come vivere ancora” nella Biblioteca civica di Cologno Monzese. Da sinistra: Marilena Cortesini, direttrice della Biblioteca, Eddo Ferrarini, volontario del progetto “Nessuno escluso”, Mariagrazia Sinibaldi, nostra blogger e autrice del libro, Paola Ciccioli, presidente dell’Associazione Donne della realtà (lo scatto è di Francesco Cianciotta)

Mia cara Eliana,

quando lei nasceva e si agitava piccola piccola nella culla, io mi iscrivevo all’università, avevo e avevo avuto i miei giovani corteggiatori, e mi preparavo ad entrare nel mondo dei “grandi”. Diciotto anni sono tanti e io dall’alto dei miei (quasi) 83 mi permetto di darle del tu e desidero che anche tu lo faccia. Considerami, ti prego, non come una mamma (le mamme non si toccano) ma come una (ormai) vecchia zia.

Quando tu nascevi io vivevo in pieno e con coscienza il boom economico, come la tua mamma, e tutti correvamo dietro al lavoro, al guadagno, per una sorta di compensazione ai disagi, alla fame, ai sacrifici, alle paure: io, anche se bambina, avevo vissuto  tutto questo. Tu dal momento della nascita hai goduto, senza domandarti da dove venissero, la tranquillità, e l’abbondanza che ti circondavano.

Non è questione di luogo ma di tempi… tra me e mia sorella passano quasi sei anni, ma sapessi tu quanta differenza di educazione.

La settimana prima di sposare i miei amici organizzarono una cena in ristorante: io ci arrivai accompagnata e alle 11 mio padre mi venne a riprendere. Eravamo alla fine del ’58 e a Roma! Dunque davvero tutto il mondo è paese! Sono i tempi che passano e qualche volta dico “che bellezza”, altre volte dico “purtroppo”… a seconda dell’umore. Poi c’è un altro elemento che voglio considerare: casa mia era un vero e proprio gineceo: mia nonna aveva due sorelle femmine, ognuna aveva avuto figlie femmine (e qui siamo alla generazione di mia madre) ed ognuna di esse ha avuto figlie femmine (e qui siamo alla mia generazione)…

Vabbè, poi sono arrivata io che ho scodellato in tre anni tre maschi! fui guardata, all’epoca, con una certa malevola benevolenza… avevo rotto una tradizione. Quando è nato Luca, l’ultimo dei tre, sinceramente mi sono messa le mani nei capelli! Come avrei potuto tirarli su…cosa insegnargli… e soprattutto con che cipiglio: non avevo esempi e suggerimenti e pratica. Ma, insomma, mi sembra di essermela cavata.

La necessità aguzza l’ingegno e anche, detto alla tiburtina (mia nonna era appunto di Tivoli), “chi vole pole” (chi vuole può). Credo in fin dei conti che questo sia il fondamento del vivere, non avere idee fisse, esser capaci di dire sempre sì ma che il no sia irrevocabile. Vivere, davvero non è un giro di valzer, ma una dura lotta per sopravvivere.

Mi sembra che tu “viva”, nel senso completo della parola. Vedo che sei consapevole di ciò che stai vivendo con una dolcezza così difficile da trovare ai nostri tempi così tormentati. Sento che apprezzi il valore dei rimproveri dei figli che, credimi, sono tutti uguali. E vicino hai un uomo capace di apprezzarti… possiedi la cosa più preziosa che esista in questo mondo: una FAMIGLIA…

Complimenti e auguri

Mariagrazia

copertina_libro-marigrazia-1

*Il libro di Mariagrazia Sinibaldi è una raccolta appassionata e ragionata dei suoi post sul nostro blog: chi lo volesse acquistare e/o regalare per Natale può scrivere a questo indirizzo mail: donnedellarealta@gmail.com (p.c.)

Annunci

Una Risposta

  1. Primo commento lasciato ieri sera da Eliana su Facebook: «Ho aperto adesso il computer: che sorpresona! Ho appena appena sbirciato, adesso chiudo, sbrigo alcune faccende, assorbo l’emozione, e poi leggo e assaporo piano piano quello che è rivolto proprio a me. Da non credersi!».

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: