Dignità e competenze delle donne: è nata l’alleanza delle università milanesi guidata da Carmen Leccardi

di Paola Ciccioli

E’ nata la task force sulle culture di genere delle università milanesi. Ne fanno parte sei atenei e a guidarla è Carmen Leccardi.

Carmen Leccardi

Carmen Leccardi

Il Centro di ricerca interuniversitario “Culture di genere”, questo il suo nome ufficiale, ha il compito «di dare impulso permanente a studi, ricerche e azioni positive attinenti al tema delle culture di genere e di contribuire così alla crescita e alla diffusione del rispetto per la dignità e le competenze delle donne». Questo si legge al primo punto dello Statuto firmato il 23 settembre scorso (ma il via effettivo è di questi giorni) da sei rettori, con l’unica eccezione di quello dell’Università Cattolica.

Il Centro di ricerca ha avuto una lunga gestazione ed è stato promosso, ancora una volta, dall’Associazione DonneInquota presieduta da Donatella Martini e da Amiche di ABCD.

Come prevede il regolamento, la sede del Centro è fissata là dove insegna la sua direttrice, dunque all’Università Bicocca dove Carmen Leccardi è professore ordinario di Sociologia della cultura, coordinatrice scientifica del dottorato in Sociologia applicata e metodologia della ricerca sociale. È stata pro rettrice per le problematiche di genere e le pari opportunità fino all’ottobre scorso, è anche alla guida del Centro interdipartimentale per lo studio dei problemi di genere “ABCD”.

Le referenti degli altri atenei sono: Marilisa D’Amico per la Statale, Valeria Bucchetti per il Politecnico, Maria Tilde Bettetini per lo Iulm, Paola Dubini per la Bocconi e Francesca De Vecchi per l’università Vita-Salute San Raffaele.

A tutte loro il nostro buon lavoro.

Annunci

One thought on “Dignità e competenze delle donne: è nata l’alleanza delle università milanesi guidata da Carmen Leccardi

  1. Che belle notizie ci stai trasmettendo, Paola. La cultura di genere dalla Bicocca si allarga a macchia d’olio ad altri cinque atenei; Barbara Spinelli alla Vigilanza RAI e tutto il resto in movimento a livello di associazioni vigili e battagliere. Non ne potevamo proprio più. Ora per tutte noi l’impegno a sostenerle e farle camminare.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...