“Epoché”, la forza della gravidanza negli scatti di Francesco Cianciotta

“Il termine Epoché rimanda all’astensione da un determinato giudizio o valutazione, qualora non risultino disponibili sufficienti elementi per formulare il giudizio stesso. È un processo cognitivo, nonché uno stato della mente, implicato nella formazione di giudizi etici e morali. La nozione opposta a questa è quella di pregiudizio, cioè un giudizio formulato in assenza di ragioni oggettive al quale tuttavia viene accordata la piena convinzione di validità” 

di Francesco Cianciotta*

Foto di Francesco Cianciotta

Foto di Francesco Cianciotta

In quasi quindici anni di ricerca, a partire dal 1996, ho fotografato le pance di 43 donne al nono mese di gravidanza. Un lavoro di documentazione cominciato quasi per caso, per rispondere alla richiesta di un amico che voleva far dono alla moglie di una serie di scatti a memoria della pancia che da li a poco sarebbe sparita. Nei quindici anni successivi, ho poi sviluppato un vero e proprio percorso che è diventato presto una ricerca sulla gravidanza – e in particolare gli ultimi giorni. Evitando un atteggiamento “direttivo”, spesso tipico del rapporto fotografo-modella, il lavoro è incentrato quanto più possibile sul punto di vista delle donne ritratte. Gli scatti sono stati effettuati all’interno di abitazioni private o in ambienti diversi ma mai “estranei”. Ne è emersa una visione complessiva inedita che, sviluppata all’interno dello mio stile personale, sfugge ai dettami comuni dominanti della rappresentazione della maternità, privilegiando inquadrature che ritraggono la forza della gravidanza attraverso la naturalezza con la quale viene vissuta ed esibita con orgoglio, gioia, curiosità e divertimento dalle future madri.

La galleria The Loft di Milano presenta per la prima volta al pubblico Epoché attraverso una selezione di 35 immagini estratte dalle oltre 500 raccolte in quindici anni di lavoro. La mostra allestita presso la sede della galleria The Loft in Via Ariberto 31, inaugurerà giovedì 20 giugno 2013 e resterà aperta al pubblico dal 21 giugno al 12 luglio.

* Francesco Cianciotta, nato a Roma nel 1960, vive e lavora a Milano. Sociologo, consulente, viaggiatore, conduttore televisivo, si occupa di fotografia fin da giovane ed espone dal 1995 in Italia ed all’estero con numerose mostre personali e collettive. Pubblica dal 2008. I suoi lavori fanno parte di collezioni pubbliche e private. Website: www.francescocianciotta.com

In questo blog troverete alcune immagini dei  suoi lavori realizzati in collaborazione con Paola Ciccioli: le foto di Radici sugli ultraottantenni di Urbisaglia, nelle Marche. E il libro Talea, il merito mette radici, dedicato all’immigrazione qualificata oltre che la mostra sullo stesso tema alla Camera dei deputati.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

#SFF2016

4/5/6 novembre 2016 - Chiostro "Nina Vinchi" - Piccolo Teatro Grassi - Milano

Donne della realta's Blog

Dove sono finite le donne che lavorano, che studiano, che coltivano i sogni con la fatica, che cercano di non piegarsi alla precarietà?

unaeccezione

... avessi più tempo sbaglierei con più calma.

agoradellavoro

Per incontrarsi, ribellarsi, progettare. Accade a Milano

blogcartebollate

il blog di CarteBollate

il ricciocorno schiattoso

ci sono creature fantastiche, ma è difficile trovarle

Impariamo la Costituzione

un articolo a settimana

Rage against the world

Noi vogliamo uguaglianza con ogni mezzo necessario

dubbi(e)verità

Dubbi e verità o Dubbie verità?

slanthings

we live in an age when unnecessary things are our only necessities

the POP CORNERS

Pop corn d'angolo

Se Non Ora Quando Milano

Se non le donne chi?

RIHLA SAIDA

photoblog of a restless wanderer

Libreria delle Donne Bologna

"C'è tutto ciò che c'è quando ha tutto ciò che ha dove c'è quello che c'è" (G. Stein)

Aspettare stanca

per una presenza qualificata delle donne in politica e nei luoghi decisionali

giustizia mediazione civile

giustizia e mediazione civile

cronichlesofmari

the open diary of mari key

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: