«Grazie alla prof che ci insegna il vivere»

Melissa Bassi, uccisa davanti alla sua scuola a Brindisi

di Barbara Ceccarelli*

VENT’ANNI DOPO…

Con che faccia,
con che coraggio,
con quale dignità
girate per questa città?
Voi, che strappate
dalla terra fertile
i germogli del domani.
Come fate a non vedere
il sorriso innocente
di una sedicenne?
Come fate a non sentire
l’urlo straziante di una madre?
Un urlo capace di lacerare
il cuore. E le sue lacrime!
Come fate a non vederle?
E voi? E voi vi definite uomini?
Voi, che mettete una bomba
davanti ad una scuola.
Davanti ad una scuola
frequentata dai germogli,
i germogli del domani!
E voi? Voi vi definite uomini?
Uomini son coloro
che fanno della vita una missione:
sono uomini come Falcone.
Uomini son coloro
che a testa alta affrontano il destino:
sono quelli come Borsellino.

*Barbara Ceccarelli vive a Taranto, dove frequenta il Liceo classico “Archita”. Con la poesia “Vent’anni dopo…” ha ottenuto nel 2013 una segnalazione di merito al Concorso letterario in memoria di Lorenzo Cresti e i suoi versi densi di tensione morale sono pubblicati in un volume curato dai genitori di Lorenzo, scomparso tragicamente a Firenze nell’ottobre del 2008, a soli 17 anni. Nella poesia, Barbara ricorda i magistrati assassinati dalla mafia e la sua coetanea Melissa Bassi, uccisa il 19 maggio 2012 da un ordigno fatto esplodere da Giovanni Vantaggiato accanto all’Istituto professionale statale per i servizi sociali “Francesca Laura Morvillo Falcone” di Brindisi.
Perché la scelta di questo tema? Ecco la risposta di Barbara, arrivata attraverso un messaggio su Facebook: «Ho la fortuna di avere una docente vera, nel senso che più che insegnarci latino e greco ci insegna il vivere e ci parla di persone come Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Don Pino Puglisi, Peppino Impastato ed Emanuele Basile, che hanno avuto il coraggio di superare il sottile confine tra il sopravvivere e il vivere. E che hanno reso concreto ciò che da sempre è la chimera dell’essere umano».
(Paola Ciccioli)

AGGIORNATO IL 23 MAGGIO 2017

Annunci

2 thoughts on “«Grazie alla prof che ci insegna il vivere»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...