Ortese: le emozioni di Galatea Ranzi

In una Napoli di fine Settecento, tra malinconia e magia, si manifestano i turbamenti di un amore adolescenziale. È Mistero doloroso, racconto immaginifico e commovente di Anna Maria Ortese, che Luca Ronconi porta in scena affidando a Galatea Ranzi il compito di impersonarne tutte le voci. In scena al Piccolo Teatro Studio dal 9 aprile.

Tra la piccola Florida, detta Florì, e il principe Cirillo di Borbone, di pochi anni maggiore, nipote del re e forse erede del torno di Spagna, scatta un’attrazione magnetica – il “mistero doloroso” del titolo – incomprensibile ai due interessati per primi, quanto irresistibile.
L’amore tra i due è impossibile, perché insormontabile è il divario fra le classi sociali. Intorno agli amanti mancati, destinati a non amare nessun altro – e quindi ad una perenne infelicità – si anima lo sfondo di una Napoli di fine secolo, brulicante di vita eppure innamorata della morte.

“Non è tanto la storia in sé che affascina e coinvolge – spiega Luca Ronconi – quanto lo sguardo della scrittrice sui personaggi. Un continuo cambiamento di voci e di prospettive, quasi un montaggio cinematografico”.

Luca Ronconi porta in scena quest’opera letteraria affidandone la narrazione e l’evocazione di tutti i personaggi ad una bravissima Galatea Ranzi.
(Magda Poli, Corriere della Sera)

Al racconto di Anna Maria Ortese Luca Ronconi ha riservato un’intensa, umana, delicatissima messa in scena tornando a dirigere Galatea Ranzi in stato di grazia.
(Rodolfo di Giammarco, La Repubblica)

Un testo meraviglioso e inquietante. Una storia che cattura per la grandezza di scrittura di Anna Maria Ortese. In quel racconto, che precipita tutto d’un fiato, c’è un intero repertorio di bravura d’attrice.
(Gianfranco Capitta, Il Manifesto)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...