La grande truffa è servita

di Paola Ciccioli

Gentile Matteo Renzi,
qui se c’è un vecchio da rottamare, e subito, questo è lei. Ha disseminato ragioni in ogni dove. Ma ritengo che nel numero 45 di Chi (Carlo Conti in copertina) ci sia la prova provata. Il settimanale, edito dalla Mondadori e diretto da Alfonso Signorini, offre ai propri lettori una “intervista” di Cristina Parodi a Giorgio Gori, cioè la moglie “intervista” il marito, sul “Perché scendo in campo con Renzi (e non l’ho fatto con Berlusconi)”.

Si tratta di una operazione, tra le più spudorate, di truffa dell’altrui buona fede. Il quadro rassicurante offerto dal servizio fotografico – Gori in jeans e maniche di camicia, la consorte “intervistatrice” in scarpe da tennis e taccuino alla mano – offende il senso stesso del fare giornalismo, con l’annesso patto con i lettori di raccontare il vero e mettere in luce le “criticità” dell’intervistato.

Il tutto inzuppato dentro il racconto delle levatacce di colui che pianifica e manovra l’operazione mediatica che dovrebbe portare lei, signor Matteo Renzi, alla presidenza del consiglio dei ministri. Con annessi problemi di ménage familiare e carriere scolastiche dei figli (i figli, almeno quelli, lasciateli fuori!).
Tutta questa roba qui, signor Matteo Renzi, l’abbiamo vista e patita per vent’anni! Su questa truffa, che si rimpalla dalla Tv ai cosiddetti giornali, è stato costruito un consenso di cui siamo ancora prigionieri.
Si vergogni. E si rottami!
Annunci

2 thoughts on “La grande truffa è servita

  1. Sono perfettamente d’accordo con il contenuto dell’articolo: è una vergogna !! Basta Gori, basta Parodi, basta renzi !!! Il vostro gioco è talmente sfacciatamente spudorato da risultare nauseabondo.

    Mi piace

  2. Concordo in pieno. Renzi è un rampollo colpito in pieno dal virus del berlusconismo. Come aveva previsto Montanelli, il berlusconismo è una sciagura che si è insinuata nel modo di pensare e agire di moltissime persone e chissà per ancora quanti anni farà danni alla nostra società.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...