Bacio lesbico a bordo, cacciata la Hailey

La protagonista di The L Word allontanata dal personale dopo le effusioni con la compagna. E ora chiede giustizia. La compagnia aerea si difende: «Punito l’atteggiamento, non ci interessano i gusti sessuali»

È stata cacciata dall’aereo perchè lesbica? Perlomeno di questo avviso è l’attrice statunitense Leisha Hailey. Un bacio tra lei e la sua amica ha creato scompiglio a bordo di un volo della Southwest Airlines. E mentre Hailey giura vendetta, la compagnia americana descrive l’incidente in modo leggermente diverso.

IL BACIO DELLE POLEMICHE – Lei è Leisha Hailey, 40 anni, musicista e attrice. È stata Alice Pieszecki nel popolare telefilm The L World, ma è apparsa pure in Csi e Grey’s Anatomy. L’altra è la 32enne musicista e fidanzata Camila Grey. Entrambe oggi formano la band indie Uh Huh Her. Lunedì scorso le due donne, che hanno una storia da qualche mese, si sono infatti scambiate un bacio a bordo di un volo da Baltimora a St. Louis. Un’assistente di volo della compagnia low-cost è intervenuta, si sarebbe avvicinata alla coppia ed avrebbe esclamato: «Questo è un volo per famiglie. I baci non sono consentiti!» A causa di quella presunta osservazione, se vera indiscutibilmente discriminatoria, è scoppiato il putiferio, tanto che le due donne sarebbero state scortate fuori dall’apparecchio dai membri dell’equipaggio. Se non altro questo racconta la diretta interessata, Leisha Hailey. Ora l’attrice riversa tutta la sua collera su Twitter: «Boicottate Southwest Airlines; loro non ci vogliono». E ancora: «È uno scanadalo!»; «Dalla Southwest esigo delle scuse pubbliche e un rimborso»; «L’odio non è un valore da trasmettere alle famiglie». Ai sui 23 mila seguaci sul microblog ha aggiunto di non volare mai più con la compagnia statunitense che, a suo avviso, assume personale omofobo. «È stato solo un bacio modesto», afferma, «da quando l’affetto per qualcuno che ami, dimostrato in pubblico, è illegale?» Hailey mette inoltre in discussione il termine «compagnia aerea per famiglie».

LE (INFLESSIBILI) LINEE GUIDA – La Southwest Airlines, che oltretutto si promuove per essere la linea aerea ufficiale dell’organizzazione Gay & Lesbian Alliance Against Defamation (GLAAD), ha spiegato che diversi passeggeri si sarebbero lamentati per l’«eccessivo» sbaciucchio tra Hailey e la sua amica. Ciò nonostante, non è la prima volta che la compagnia di Dallas finisce nelle cronache per alcune linee guida forse prese troppo alla lettera. Nel febbraio dello scorso anno il regista di «Clerks», Kevin Smith, è rimasto a terra perchè «troppo grasso», a inizio settembre il rocker Billie Joe Armstrong, frontman dei Green Day, ha dovuto lasciare l’apparecchio per colpa di pantaloni troppo larghi e bassi. In tutte le occasioni la compagnia aerea ha poi chiesto scusa. Anche stavolta Southwest Airlines ha cercato di limitare i danni (all’immagine): «La nostra squadra agisce sulla base del comportamento, non del genere dei passeggeri», è stata la replica. In altra parole: «Hailey non è stata allontanata dall’aereo per il suo orientamento sessuale, ma perchè la disputa tra lei e il personale di bordo si stava inasprendo. L’equipaggio ha ritenuto fosse meglio risolvere la questione a terra e non a bordo», si legge nel comunicato stampa.

VIDEO E AUDIO – Al centro della discussione nei forum americani c’è la domanda quanto «eccessivo» possa effettivamente essere stato quel bacio tra Hailey e la sua partner per far arrabbiare così tanto i passeggeri. Hailey sostiene di aver documentato il presunto incidente con il suo telefono cellulare e di essere in possesso delle registrazioni audio e video. Nel frattempo però è già cliccatissimo in Rete l’animazione che descrive l’episodio, creato dalla oramai nota tv taiwanese Nma.

di Elmar Burchia

dal Corriere della Sera – 28 settembre 2011

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

#SFF2016

4/5/6 novembre 2016 - Chiostro "Nina Vinchi" - Piccolo Teatro Grassi - Milano

Donne della realta's Blog

Dove sono finite le donne che lavorano, che studiano, che coltivano i sogni con la fatica, che cercano di non piegarsi alla precarietà?

unaeccezione

... avessi più tempo sbaglierei con più calma.

agoradellavoro

Per incontrarsi, ribellarsi, progettare. Accade a Milano

blogcartebollate

il blog di CarteBollate

il ricciocorno schiattoso

ci sono creature fantastiche, ma è difficile trovarle

Impariamo la Costituzione

un articolo a settimana

Rage against the world

Noi vogliamo uguaglianza con ogni mezzo necessario

dubbi(e)verità

Dubbi e verità o Dubbie verità?

slanthings

we live in an age when unnecessary things are our only necessities

the POP CORNERS

Pop corn d'angolo

Se Non Ora Quando Milano

Se non le donne chi?

RIHLA SAIDA

photoblog of a restless wanderer

Libreria delle Donne Bologna

"C'è tutto ciò che c'è quando ha tutto ciò che ha dove c'è quello che c'è" (G. Stein)

Aspettare stanca

per una presenza qualificata delle donne in politica e nei luoghi decisionali

giustizia mediazione civile

giustizia e mediazione civile

cronichlesofmari

the open diary of mari key

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: