Quei favori che fanno svanire merito e concorrenza

Il capo del governo, per accontentare chi allieta le sue serate, usa la sua influenza per aiutare con le aziende di Stato l’imprenditore che gli porta le escort.  Alcune ragazze delle notti a Palazzo Grazioli hanno viaggiato sugli aerei di Stato e hanno seguito il presidente persino negli incontri ufficiali

di Fiorenza Sarzanini

Sono davvero pochi gli imprenditori italiani in grado di ottenere nel giro di un mese un appuntamento con il capo della Protezione Civile e una corsia preferenziale per arrivare ai vertici di Finmeccanica. Soprattutto se si tratta di giovani, con un’ azienda di fatturato medio e qualche decina di dipendenti. Gianpaolo Tarantini ci è riuscito. In meno di tre settimane, questo intraprendente pugliese che nel 2008 aveva 33 anni e faceva uso di cocaina, è entrato nel cuore e nelle stanze private del capo di governo, ha ottenuto le «chiavi di accesso» ai suoi palazzi e, subito dopo, a quelli del potere. In qualsiasi momento poteva chiamare Silvio Berlusconi sulla sua linea privata e di continuo veniva cercato.

Arrivava a Palazzo Grazioli o ad Arcore anche a notte fonda, in alcune telefonate mostrava di poter disporre di Marinella Brambilla quasi fosse la sua segretaria e non quella del presidente del Consiglio. In dote Tarantini portava la voglia di divertirsi e la capacità organizzativa, oltre alla bravura di mostrarsi umile e lusinghiero pur di compiacere il «capo». Ma più di tutto, a rendere speciale Tarantini agli occhi di Berlusconi era questa sua disponibilità di decine di donne pronte a tutto pur di essere invitate alle feste del premier. Giovani e meno giovani che fanno a gara per partecipare alle serate e mollano tutto (fidanzati, figli, appuntamenti di lavoro già fissati) anche all’ultimo minuto pur di esserci.

Consapevoli che anche un solo incontro può cambiare la vita e a molte di loro l’ha già cambiata visto che ricevono rimborsi spese, alberghi pagati, buste piene di soldi, mentre le più fortunate ottengono gioielli, viaggiano sugli aerei di Stato, lo seguono persino negli incontri ufficiali. E qualcuna riesce addirittura ad entrare in Parlamento o comunque a rivestire cariche pubbliche. È tutto questo a rendere ricattabile il presidente del Consiglio. Il problema non sono i suoi rapporti privati, ma i comportamenti pubblici. I favori concessi a chi non ne aveva titolo, la sua capacità di influire sui vertici delle aziende di Stato pur di accontentare chi allieta le sue serate e le sue vacanze.

E così capita che Berlusconi arrivi a rimproverare il presidente di Finmeccanica, Pierfrancesco Guarguaglini, perché non ha soddisfatto, come invece lui aveva sollecitato, le istanze del suo amico «Gianpi». Succede che coinvolga in questi eventi serali Fabrizio Del Noce, all’ epoca direttore di Raiuno, rete ammiraglia dell’ azienda pubblica, per creare il contatto con le donne e far loro ottenere un ingaggio o almeno una comparsata in tv.

Ascoltando le registrazioni dei colloqui ed effettuando i riscontri, i magistrati di Bari hanno stabilito che nessun reato è stato commesso da Silvio Berlusconi. Le sue telefonate servono però all’accusa per dimostrare lo sfruttamento della prostituzione che sarebbe stato compiuto da chi voleva compiacerlo e accontentarlo, mentre la difesa le può utilizzarle per contrastare questa tesi.

I pubblici ministeri hanno giustamente deciso di «coprire» con alcuni omissis o con tratti di pennarello nero le conversazioni più hard tra Berlusconi e Tarantini, così come quelle che – in un ambito probabilmente scherzoso – davano conto dei giudizi espressi dal premier italiano sui suoi colleghi di altri Paesi. Quanto emerso appare comunque sufficiente a dimostrare come la sua vita privata sia sconfinata e abbia abusato di quella pubblica. E su questo non sono i magistrati a doversi esprimere, ma l’ opinione pubblica.

dal Corriere della Sera 19 settembre 2011

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...