Draghi: «L’Italia spreca il talento delle donne»

Il governatore della Banca d’Italia, per la prima volta, parla apertamente della questione femminile e il mondo del lavoro

L’Italia spreca i talenti delle donne. A parlare della questione femminile è Mario Draghi, il governatore della Banca d’Italia. «La scarsa partecipazione femminile al mercato del lavoro è un fattore cruciale di debolezza del sistema», ha detto Draghi, «l’occupazione femminile è ferma al 46% della popolazione in età da lavoro, 20 punti in meno di quella maschile». Il governatore fa sapere che l’occupazione femminile italiana è più bassa che in quasi tutti i Paesi europei, soprattutto nelle posizioni più elevate e per le donne con figli, e che, anche le retribuzioni seguono questa tendenza: a parità di istruzione ed esperienza sono inferiori del 10%  a quelle maschili.

Draghi consiglia: «Maggiori servizi e un’organizzazione del lavoro volti a consentire una migliore conciliazione tra vita e lavoro, una riduzione dei disincentivi impliciti nel regime fiscale».Le parole di Draghi arrivano qualche giorno dopo il rapporto annuale dell’Istat che di questa «anomalia» italiana ha fatto il proprio focus.

Goldam Sachs ha stimato che la parità di genere tra gli occupati potrebbe produrre incrementi del Prodotto interno lordo del 13% nell’Eurozona e del 22% in Italia. Gli studi dicono, inoltre, che le imprese con consigli di amministrazione misti hanno risultati migliori. Questa la conferma del talento delle donne sprecato.

da Vanity Fair – 01 giugno 2011

One thought on “Draghi: «L’Italia spreca il talento delle donne»

  1. Dati sconfortanti, ma esiste una soluzione: stimolare e favorire la conciliazione, cioè affiancare le aziende italiane nel processo di identificazione di quegli strumenti utili a migliorare il benessere organizzativo dei propri collaboratori. Noi di Eudaimon ce ne occupiamo dal 2002, sosteniamo le aziende con servizi di consulenza ma anche nelle diverse iniziative di people caring, sulla cultura e sul clima aziendale, nella progettazione della comunicazione, negli interventi di team building, nell’erogazione diretta di servizi di Work-Life balance con l’obiettivo di arricchire il rapporto azienda-collaboratori, promuovere l’azienda come interlocutore attento e sensibile alle esigenze delle sue persone, creare le condizioni giuste per avere maggior concentrazione al lavoro. I risultati non tardano ad arrivare, provare per credere.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...