«Non ho più mia figlia, non toglietemi almeno la giustizia»

La battaglia di Daniela Rombi. Parla la madre di una vittima della strage di Viareggio. Sul processo l’ombra della prescrizione breve

«Emanuela era una splendida ragazza di 21 anni con tante cose ancora da fare». Daniela Rombi parla di sua figlia con la voce rotta dall’emozione, nonostante siano passati due anni da quella notte del 29 giugno 2009, la notte dell’esplosione alla stazione di Viareggio. Emanuela ha combattuto in ospedale per oltre 40 giorni. Poi non ce l’ha fatta. 32 in tutto le vittime. Un processo per strage che se tutto va bene inizierà nei primi mesi del 2012. «Non ci togliete la giustizia, almeno quella ce la dovete lasciare» ripete Daniela, divenuta presidente della onlus Il Mondo Che Vorrei, associazione che raduna i parenti delle vittime della tragedia versiliana. «Il processo breve o meglio la prescrizione breve sono un problema reale per noi come per i parenti de L’Aquila, della Moby Prince e di tante altre stragi rimaste senza un colpevole». Denuncia Daniela: «Nel procedimento per Viareggio tutti o quasi gli indagati sono incensurati, se passa la norma non arriveremo mai nemmeno a dibattimento». Un esito che Daniela è decisa ad impedire con tutte le sue forze, «a mia figlia questo glielo devo, e lo dobbiamo a tutti quelli che sono morti». E’ difficile trovare una spiegazione davanti alla morte di una figlia di vent’anni, investita da una tempesta di fuoco mentre era in casa. Ma Daniela lo pretende, «una spiegazione qualcuno me la deve dare».

dal Corriere della Sera – 13 aprile 2011

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

#SFF2016

4/5/6 novembre 2016 - Chiostro "Nina Vinchi" - Piccolo Teatro Grassi - Milano

Donne della realta's Blog

Dove sono finite le donne che lavorano, che studiano, che coltivano i sogni con la fatica, che cercano di non piegarsi alla precarietà?

unaeccezione

... avessi più tempo sbaglierei con più calma.

agoradellavoro

Per incontrarsi, ribellarsi, progettare. Accade a Milano

blogcartebollate

il blog di CarteBollate

il ricciocorno schiattoso

ci sono creature fantastiche, ma è difficile trovarle

Impariamo la Costituzione

un articolo a settimana

Rage against the world

Noi vogliamo uguaglianza con ogni mezzo necessario

dubbi(e)verità

Dubbi e verità o Dubbie verità?

slanthings

we live in an age when unnecessary things are our only necessities

the POP CORNERS

Pop corn d'angolo

Se Non Ora Quando Milano

Se non le donne chi?

RIHLA SAIDA

photoblog of a restless wanderer

Libreria delle Donne Bologna

"C'è tutto ciò che c'è quando ha tutto ciò che ha dove c'è quello che c'è" (G. Stein)

Aspettare stanca

per una presenza qualificata delle donne in politica e nei luoghi decisionali

giustizia mediazione civile

giustizia e mediazione civile

cronichlesofmari

the open diary of mari key

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: