Ipazia tra i dottori (di ricerca)

Giovedì 14 aprile Silvia Ronchey terrà una conferenza all’Università Bicocca sul tema: “Ipazia e il dubbio”

«Voi non mettete in discussione ciò in cui credete», dice l’attrice Rachel Weisz che interpreta Ipazia nel film di Alejandro Amenàbar, rivolgendosi ai suoi carnefici prima di essere uccisa. Ma cosa c’entra la filosofa di Alessandria d’Egitto vissuta nel IV secolo d.C. con i dottori di ricerca che il 14 aprile prossimo riceveranno il diploma all’Università di Milano-Bicocca?

«La libertà di parola – dice la professoressa Silvia Ronchey, anticipando il focus della sua lezione ai neodottori – è la condizione imprescindibile per l’affermazione del dubbio. È una condizione essenziale per ogni intellettuale, scienziato, filosofo o addirittura mistico che sia. A questa libertà si oppongono le religioni del dogma, anche quelle secolari, ossia quelle ideologie pervasive che propongono o impongono risposte assolute e uniche, terrene o ultraterrene che siano, e non suscettibili di essere criticate».

Sono 154 le ragazze e i ragazzi che riceveranno la pergamena di dottore di ricerca nelle diverse discipline delle otto Scuole di dottorato dell’Università di Milano-Bicocca (Scienze, Statistica e Matematica Applicata alla Finanza, Medicina Traslazionale e Molecolare, Scienze Mediche Sperimentali e Cliniche, Scienze Giuridiche, Psicologia e Scienze Cognitive, Studi Comparativi e Internazionali in Scienze Sociali, Scienze Umane). Quest’anno, poi, l’occasione è speciale perché per la prima volta la consegna dei diplomi avviene a scuole congiunte.

«Il rapporto tra metodo critico, proprio della ricerca scientifica, e conoscenza dogmatica – dice Franca Morazzoni, coordinatrice della Scuola di Scienze – riguarda di sicuro molto da vicino il futuro, anche professionale, dei nostri giovani neo-dottori. Crediamo sia un tema importante, soprattutto in un momento così complicato per la ricerca e il riconoscimento del suo valore intriseco».

«La vicenda di Ipazia – conclude Ronchey –, così importante nella storia della politica e del pensiero, va letta in modo non settario ma in maniera autenticamente laica e libera. È quello che cercherò di fare rivolgendomi ai giovani neo-dottori di ricerca dell’Università di Milano-Bicocca».

Programma

14.00  Intervento del rettore Marcello Fontanesi

14.30  Silvia Ronchey,  “Ipazia e il dubbio”

15.30 – 18.15  Presentazione delle Scuole di dottorato e consegna dei diplomi

Università di Milano-Bicocca Aula Magna, Piazza dell’Ateneo Nuovo 1 –

Giovedì 14 aprile 2011, ore 14.00

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...