Ci scrive Anna: “Svegliamoci madri e figlie!”

Ci scrive Anna:
“Ieri ho ascolato sgomenta l’intervista rilasciata a radio due da Iva Zanicchi, la quale molto probabilmente è stata fustigata per non aver obbedito al Drago durante la sua incursione a “l’Infedele”, che sosteneva che Lui, il Drago, ha un debole (comprensibilissimo dal suo punto di vista) per la “carne fresca”.
Iva Zanicchi, di cui non conosco la biografia per ovvio disinteresse al tipo di personaggio, credo abbia l’età per essere addirittura nonna di probabile “carne fresca”: quindi doppiamente immorale ciò che afferma.
Io però mi voglio rivolgere a noi mamme; come possiamo accettare che le nostre figlie siano considerate peggio che animali, addirittura incoraggiate da noi stesse ad esserlo? Dov’è finito il nostro ruolo di guida e di sostegno per le nostre figlie? Quali valori abbiamo trasmesso e quali valori abbiamo se di fronte a queste affermazioni rimaniamo indifferenti?
E a voi figlie: quali sono i vostri disagi, perchè accettate di essere considerate come animali? Come pensate di affrontare la vita quando la vostra carne non sarà più “fresca”? Quali sono i vostri valori, in cosa credete o in cosa non credete?
Svegliamoci, madri e figlie, facciamo qualcosa, urliamo, marciamo, scriviamo, leggiamo, informiamoci, partecipiamo!
Non possiamo, non possiamo tollerare tutto questo, soprattutto se questo qualunquismo da bar di quart’ordine arriva addirittura da una donna anziana.
Io sono veramente disperata, anche perchè so e spero che c’è molto di meglio in noi e nelle nostre figlie di quello che sta passando come “normale” da un po’ di tempo, ma fosse anche una sola ragazza che viene considerata “carne fresca”, per me, per la mia cultura, per il mio modo di essere e di vedere la vita, è intollerabile.
Anna Bartolacci

2 Risposte

  1. io sono mamma di un ragazzone di 22 anni, ma a mio figlio ho cercato di insegnare tutto il rispetto possibile per gli altri, uomini o donne che siano, e di creare in lui una “coscienza” che gli “permetta” di sentirsi in colpa quando sbaglia…e le mamme di queste ragazzine?

    Mi piace

  2. Condivido tutto.
    “Svegliamoci, madri e figlie, facciamo qualcosa, urliamo, marciamo, scriviamo, leggiamo, informiamoci, partecipiamo!” e vorrei aggiungere: spegniamo la televisione! perchè se la società oggi è così priva di valori è in gran parte per l’uso che è stato fatto di questo strumento, che invece di educare, come aveva la potenzialità, ha diseducato il popolo italiano con spettacoli degradanti per la donna, dove chi non sa fare proprio nulla diventa un modello, dove regna la violenza, la rissa verbale e la banalità, dove i politici che dovrebbero governare partecipano tutte le sere ai talk show, con pubblicità martellante che ci dice cosa e come consumare… Allora teniamola spenta! E parliamo con i nostri figli, spieghiamo coi fatti e con le parole i valori e le cose che veramente contano nella vita.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

#SFF2016

4/5/6 novembre 2016 - Chiostro "Nina Vinchi" - Piccolo Teatro Grassi - Milano

Donne della realta's Blog

Dove sono finite le donne che lavorano, che studiano, che coltivano i sogni con la fatica, che cercano di non piegarsi alla precarietà?

unaeccezione

... avessi più tempo sbaglierei con più calma.

agoradellavoro

Per incontrarsi, ribellarsi, progettare. Accade a Milano

blogcartebollate

il blog di CarteBollate

il ricciocorno schiattoso

ci sono creature fantastiche, ma è difficile trovarle

Impariamo la Costituzione

un articolo a settimana

Rage against the world

Noi vogliamo uguaglianza con ogni mezzo necessario

dubbi(e)verità

Dubbi e verità o Dubbie verità?

slanthings

we live in an age when unnecessary things are our only necessities

the POP CORNERS

Pop corn d'angolo

Se Non Ora Quando Milano

Se non le donne chi?

RIHLA SAIDA

photoblog of a restless wanderer

Libreria delle Donne Bologna

"C'è tutto ciò che c'è quando ha tutto ciò che ha dove c'è quello che c'è" (G. Stein)

Aspettare stanca

per una presenza qualificata delle donne in politica e nei luoghi decisionali

giustizia mediazione civile

giustizia e mediazione civile

cronichlesofmari

the open diary of mari key

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: