Resistenza Creativa in Momenti di Crisi

Di Nuovo Milano e Università degli Studi di Milano-Bicocca – Centro Interdipartimentale per lo Studio dei Problemi di Genere ABCD
In collaborazione con Comune di Milano – Cultura, Moda, Design
Palazzo Reale
24 ORE Cultura – Gruppo 24 ORE

Resistenza Creativa in Momenti di Crisi

Due incontri a chiusura della mostra dedicata ad Artemisia Gentileschi

Resistenza creativa in momenti di crisi: è il tema di due incontri, con video, dibattiti e performance, organizzati dall’associazione Di Nuovo Milano e dall’Università degli Studi di Milano-Bicocca, a chiusura della mostra dedicata ad Artemisia Gentileschi. Il primo incontro su Città e culture creative si terrà il 26 gennaio all’Università di Milano-Bicocca. Il secondo – dal titolo Il lavoro dell’arte, forme di resistenza costituente, in collaborazione con il Comune di Milano – Cultura, Moda, Design; Palazzo Reale; 24 ORE Cultura – Gruppo 24 ORE – si terrà il 29 gennaio a Palazzo Reale.

I due incontri nascono da una domanda sul lascito artistico di Artemisia Gentileschi: possono la biografia e l’opera di un’artista diventare elementi per riflettere sul ruolo della cultura, oggi? Possono l’arte e la capacità inventiva diventare motori propulsori per il cambiamento sociale e il benessere collettivo? Possono la creatività, l’immaginazione e la resilienza, ovvero la capacità di reagire in modo trasformativo a situazioni traumatiche, aiutarci a ripensare il futuro?

Per tutta la vita Artemisia Gentileschi dovette superare la sofferenza per la violenza subita, le difficoltà di trovare denari per continuare a dipingere, la fatica di avere committenti per poter fare arte. Seppe tuttavia esprimere in totale libertà la diversità e la pienezza di un punto di vista femminile, fino ad allora totalmente negato.

“Il nome di donna fa star in dubbio, finché non si è vista l’opera”, ricordava Artemisia. Ma, rivolgendosi al padre Orazio, pittore, aggiungeva: “I posteri di chi si ricorderanno, di me o di Lei?” Dopo secoli, la fortuna ha dato ragione ad Artemisia.

Su questi temi e sulla centralità dell’arte e della cultura soprattutto in momenti di crisi, invitiamo al confronto studiose, artiste e tutti coloro che attraverso pratiche innovative e azioni trasformative si propongono di affrontare le attuali difficoltà, cercando di modificare visioni del mondo, relazioni di potere e i contesti in cui si trovano a vivere e ad operare.

Appuntamento il 26 gennaio dalle 14.30 alle 18.00 all’Università di Milano-Bicocca, Piazza dell’Ateneo Nuovo, U7, 3° piano, Aula Pagani. Il 29 gennaio dalle 16 alle19 in Sala delle Otto Colonne a Palazzo Reale, Piazza Duomo, Milano. Entrata libera.

Scarica la locandina di Incontri Artemisia

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

unaeccezione

... avessi più tempo sbaglierei con più calma.

agoradellavoro

Per incontrarsi, ribellarsi, progettare. Accade a Milano

blogcartebollate

il blog di CarteBollate

il ricciocorno schiattoso

ci sono creature fantastiche, ma è difficile trovarle

Donne della realta's Blog

Dove sono finite le donne che lavorano, che studiano, che coltivano i sogni con la fatica, che cercano di non piegarsi alla precarietà?

Impariamo la Costituzione

un articolo a settimana

Rage against the world

Noi vogliamo uguaglianza con ogni mezzo necessario

dubbi(e)verità

Dubbi e verità o Dubbie verità?

slanthings

we live in an age when unnecessary things are our only necessities

the POP CORNERS

Pop corn d'angolo

Se Non Ora Quando Milano

Se non le donne chi?

Libreria delle Donne Bologna

"C'è tutto ciò che c'è quando ha tutto ciò che ha dove c'è quello che c'è" (G. Stein)

Quello che può fare una donna in rete

Aspettare stanca

per una presenza qualificata delle donne in politica e nei luoghi decisionali

giustizia mediazione civile

giustizia e mediazione civile

cronichlesofmari

the open diary of mari key

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.560 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: